Ascolta il podcast

Polesine Gol

Cerilli & Scarpa…d’Oro in San Pietro in Volta; ok Badia

Cerilli & Scarpa…d’Oro in San Pietro in Volta; ok Badia

17 Apr 2018 - Google+
Parte delle immagini pubblicate sono tratte da internet e quindi di pubblico dominio: nel caso avessimo pubblicato inavvertitamente immagini protette da copyright siamo pronti a rimuoverle dietro segnalazione.

Adrenalina ai massimi livelli, sia nel Mondo Prof che nel Calcio Dilettanti. Sono troppo importanti , di questi tempi a fine stagione i responsi del campo, sia in Champions che in Seconda e Terza categoria, mentre  sabato scorso ho partecipato in Municipio a Ferrara alla consegna del “Premio Stampa 2018” .alla Colombarini Family per il ‘tanto fatto’ in favore della Spal che poi nel pomeriggio ha pareggiato a Firenze contro la Fiorentina.
Già, adrenalina da fine stagione agonistica, mentre in Polesine lo Scardovari ha quasi ipotecato il salto in Promozione e in laguna nell’Isola di Pellestrina il mitico Franco Cerilli da allenatore ha condotto il Nuovo San Pietro a vincere in anticipo in Seconda categoria.
Insomma, , chapeau a Ferrara “Premio Stampa 2018” by ODG a Luce Tommasi, Antolini e Colombarini Family pro Spal ( perciò in cover) , mentre in Polesine l’Adriese  del presidente Scantamburlo ha pareggiato con la blasonata Mantova, una storia prestigiosa anche in Serie A.

Mentre a livello internazionale i sottotitoli di Rai News parlano del Manchester City e del PSG già ‘Campioni’ in Inghilterra e in Francia dove un po’ di Polesine con Thiago Motta diventa più smile dei tanti problemi attuali tra Adige e Po e dintorni.
In una settimana che ha visto la Roma di mr Di Francesco fare il miracolo , cioè battere per 3-0 il Barcellona di Leo Messi e andare avanti in Champions, mentre la Juventus l’ha solo sfiorato contro il Real Madrid, fermata sul 3-0 al 90’ quando l’arbitro ha fischiato un ‘dubbio’ rigore agli spagnoli poi trasformato da CR7 con conseguente passaggio del turno.

Tralasciamo l’esplosione finale di Buffon sia sul campo che ai microfoni delle varie televisioni, dove ha anche ricevuto ‘applausi’ in diretta da parte dei vari addetti ai lavori più rispettosi della storia di Buffon e della Juventus che dei fatti che ‘a volte danno e a volte tolgono’ a chi gioca su tutti i campi , sia  a livello Dilettanti che nel Mondo Prof internazionale.
Per fortuna la Juventus di mr Max Allegri ha subito ‘resettato’ il problema rifilando secco
3-0 alla Sampdoria … e adesso è a +6 sul Napoli bloccato sullo 0-0 dalle paratore di Gigio Donnarumma, mentre in scia c’è il tandem Lazio & Roma che hanno impattato in bianco nel derby della capitale.
Come peraltro è successo all’Inter di Spalletti che ha rilanciato Santon in difesa senza trovare la vittoria a Bergamo contro l’Atalanta perché …se non segna Icardi o Perisic tra i nerazzurri non segna nessuno.
A completamento di questo excursus in SERIE A ci riferiamo alle venete segnalando il pareggio 0-0 del Chievo vs Torino e la sconfitta per 2-0 del Verona a Bologna dove il tandem tecnico Donadoni & Gotti stanno facendo un ottimo lavoro in un ambiente dagli amarcord storici.

Ma noi che siamo Gente del Polesine siamo contenti del pareggio in bianco della Spal di mr Semplici anche perché a Firenze ha sofferto contro la viola, salvandosi anche grazie alle parate di Meret. D’altra parte sabato mattina a margine del Corso di aggiornamento per Giornalisti avevo chiesto a Simone Colombarini se gli ‘andasse bene’ un pareggio a Firenze contro la Fiorentina e il ‘figlio del presidente’ mi ha detto subito di sì con un bel sorriso.
E non solo perché la moglie di suo zio è una ‘Figlia di Fetonte City’ ( me l’ha spiegato lo stesso Simone Colombarini camminando tra Municipio e Corso Garibaldi) , quanto perché ..se lo meriterebbe di restare in Serie A con la sua Spal visto il grande impegno messo in campo partendo dalla piccola Giacomense e dalla Spal in Serie D fino al miracoloso salto in Serie A.
Ma mi fermo qui anche per quanto riguarda il “Premio Stampa 2018” rimandandovi in calce al tradizionale Pensierino Finale & Curiosità.

A questo punto , ricordato che la Spal è appena fuori ‘zona play off’ rispetto al trio Crotone, Verona e al già retrocesso Benevento, eccoci a completare il nostro consueto focus veloce nelle altre categorie del Mondo Prof, segnalando che in SERIE B solo l’Empoli è praticamente già promosso, mentre fuori play off ci sono stati i pareggi delle venete, cioè Venezia 1-1 a Perugia e pareggio in bianco del Cittadella a Parma.
Per quanto riguarda la SERIE C, segnaliamo nel Girone B che la capolista Padova leader ha pareggiato 1-1 nel turno interno vs Albinoleffe, mantenendo così ‘soltanto’ 6 punti sulla Sambenedettese che intanto ha vinto 2-0 vs Teramo , mentre in scia è finita in parità a reti bianche il posticipo tra Reggiana e Bassano Virtus nel big match tra la terza e quarta classificata.
Nel frattempo il Mestre che aveva vinto nel turno infrasettimanale ( vedi Dario Sottovia a quota 11 gol finora segnati)  ha purtroppo perso una chance per risalire in zona play off visto che ha perso imprevedibilmente 1-0 a Fano vs Alma Juve penultima, che così ha fatto sorpasso sul Vicenza che ha soltanto pareggiato 1-1 vs Pordenone.
Tra l’altro , visto che sul fondo le squadre sono motivate a fare punti salvezza, segnaliamo
che sempre in SERIE C, ma nel Girone A, il Gavorrano ( terzultimo e dove è approdato Fabio Maistro )  ha fatto colpo grosso sbancando per 2-1 il campo del Pro Piacenza.

A questo punto eccoci finalmente nella SERIE D,  Girone C, dove le due polesane hanno ‘firmato’ due pareggi significativi.
Infatti il pareggio a reti bianche tra Adriese e Mantova,vede i virgiliano continuare con un certo vantaggio ( 3 punti) la corsa play off rispetto all’Adriese che peraltro – come ha sottolineato mr Mattiazzi a fine match - può andare orgogliosa per aver raggiunto quei 50 punti che diventano il record storico per gli etruschi in questa categoria.
Una partita che ho raccontato in diretta per Delta Radio , e dove l’Adriese recrimina per un gol annullato a Rosati ( tap in dopo un’incornata ravvicinata di Boscolo Berto) mentre gli ospiti di mr Cioffi possono solo dire di essere stati più ‘elaborati’ ma non certo più incisivi con gli esperti Raggio e Correa ( già giocatori di Serie A).
Ma bisogna dire che nessuno dei due mister si è sbilanciato per vincere, tant’è che in avvio l’Adriese non ha schierato un attacco a ‘due punte con Rosati e Santi assieme’ , ma ha scelto come unica punta Rosati , sostituendolo nella ripresa appunto con Santi , alternandoli quindi al fianco dell’artista Marangon.
Intanto in vetta continua lo slalom parallelo tra la capolista Virtus Verona ( winner 1-0 sul Legango Salus ) e il Campodarsego sempre a -2 ( peraltro winner 2-0 ad Este) , mentre praticamente fuori corsa per il titolo l’ArzignanoChiampo ha comunque vinto 6-0 in casa dell’Union Feltre già tranquilla.
Per quanto riguarda l’altra polesana, segnaliamo che il Delta PT ha ottenuto un punto importante in chiave salvezza  pareggiando 1-1 ( in gol Roveretto, ma anche traversa colpita da Capogrosso)  a Muzane in casa del Cjarlins.
A completamento con implicazioni play out segnaliamo la vittoria per 2-0 del Tamai sull’Abano ultimo e già retrocesso, oltre al tennistico 6-1 dell’Ambrosiana sulla Liventina ora penultima e agganciata dal Calvi Noale che ha impattato 2-2 a Chioggia vs la Clodiense, mentre il Montebelluna ha perso in casa ( 0-2 vs Ital Lenti Belluno).

Passando al campionato di ECCELLEBZA , registriamo purtroppo nel Girone B la sconfitta del Porto Viro terzultimo e punito 3-1 in trasferta dall’Istrana che vincendo resta in scia della capolista Sandonà winner 2-0 vs Piovese.
Fermo restando che il Liapiave continua  a fare il terzo incomodo grazie alla vittoria per
2-0 sul Borgoricco, anche se in scia il San Giorgio Sedico non demorde ed ha vinto 2-0 in trasferta vs Giorgione.
Detto che il Porto Viro di mr Augusti ha ancora poche chance di evitare i play out segnaliamo che comunque resta a -4 dal Nervesa che ha perso 1-2 vs Union Pro.
A completamento con implicazioni play out segnaliamo Saonara Villatora – Cornuda Crocetta 0-0, quindi Eclisse CareniPievigina – Real Martellago 1-1 e infine Vittorio falmec – Union QDP 0-2.

Restando in tema ECCELLENZA, segnaliamo nel Girone A , il pareggio della capolista Cartigliano ( 1-1 nel testacoda vs Valdagno VI) , mentre in scia il Caldiero Terme ha vinto 3-1 vs Marosticense., aspettando il recupero della partita tra Villafranca VR e Bardolino rinviata per problemi di ‘sicurezza sanitaria’ come altre due del territorio veronese.
Detto che in zona play off il Montecchio Maggiore ha vinto 2-1 vs Provese, segnaliamo il pareggio salomonico in bianco del Pozzonovo vs Belfiorese, mentre con implicazioni play out segnaliamo Santa Lucia Golosine – Vigontina San Paolo 1-0, Sona – San Martino Speme 1-2 ed infine Vigasio – Valgatara 1-6.

A questo punto , come abbiamo fatto col campionato di Eccellenza, facciamo un doppio viaggio anche nel campionato di Promozione, visto che le due polesane , cioè Loreo e  Badia Polesine viaggiano in gironi separati in conseguenza della loro collocazione geografica.
E così nella PROMOZIONE, Girone A,  segnaliamo che il Badia di mr Ruggero Ricci continua il suo trend positivo da ‘quasi zona play off’ vincendo 1-0 in casa dell’Aurora Cavalponica, mentre a Povegliano è stata rinviata la partita vs Cadidavid ( vedi stessa ‘motivazione’ di Villafranca VR ) .
E così in vetta si conferma il San Giovanni Lupatoto perché se ha soltanto pareggiato 1-1 nel derby vs Virtus Verona va altresì detto che si stacca a -1 il Garda che tra l’altro si è fatta agganciare dalla Seraticense brava a vincere 2-0 proprio nello scontro diretto in riva al Garda.
Tra l’altro in zona play off frena l’Oppeano ( perdente 0-1 nel turno casalingo Croz Zai) , così come il Castelbaldo Masi ha solo pareggiato 2-2 contro il Lugagnano.
Infine con riferimento alla zona play out segnaliamo che il fanalino di coda Montebaldina ha perso 4-0 in trasferta vs Albaronco, mentre Alba Borgo Roma ha sbancato per 1-0 il campo del Longare Castegnero.

Passando alla PROMOZIONE, Girone C, il fanalino di coda , cioè la polesana Loreo di mr Rogighiero , è quasi matematicamente retrocessa perché ha solo pareggiato 2-2 vs Graticolato grazie alla doppietta segnata da Neodo, in una partita tutta decisa nel primo tempo. Purtroppo a livello di retrocessione si è inguaiata anche la Solesinese, ora terzultima ( perché ha perso 0-1 vs Albignsego) oltre al Pro Venezia penultimo  ( 0-1 vs Spinea).
Intanto in vetta la Luparense di mr Cunico può cominciare a festeggiare  vista la vittoria per 2-0 a Maerne e il vantaggio di ben 7 punti sull’Arcella che ha solo impattato 1-1 vs Torre ma che a sua volta ha ben 15 unti di vantaggio sulla terza classificata, cioè la Vigolimenese che ha impattato 2-2 a Trebaseleghe vs Ambrosiana.
A completamento con implicazioni play out segnaliamo Azzurra Due Carrare – Robeganese Salzano 1-3 ( gol sprint ospite già al primo minuti di Alessio Sottovia ‘gemello’ di Dario), ma anche Dolo – Favaro 1-2 e Pro Venezia – Spinea 0-1.

Giornata di tanti gol anche in PRIMA CATEGORIA, Girone D, partendo dalla capolista Scardovari di mr Zuccarin winner 4-1 ( doppietta Mattia Corradin) in trasferta vs Colli Euganei e che allunga a + 4 sull’Aurora Legnaro di mr Pippo Maniero che invece ha solo pareggiato 0-0 in trasferta a Maserà.
Restando in zona play off segnaliamo Due Stelle – Bassa Padovana 2-1 mentre il Nuovo Monselice in trasferta ha rifilato quaterna secca al Cavarzere già retrocesso come peraltro il fanalino di coda Crespino Guarda Veneta che ha subito 6-0 in trasferta vs La Rocca.
Tra le squadre di centro classifica segnaliamo Boara Pisani – Fiessese 0-0 senza troppi brividi , salvo un palo di Corrado per i padovani e due chance non concretizzate da Carrieri e Marzola per i polesani. E il largo  5 -1 con doppietta di Jacopo Roncon per la Tagliolese di mr Franzoso sull’Atletico Conselve già retrocessa, mentre è finita in parità
1-1    la sfida tra Pontecorr e Stroppare.
1-2   
Novità particolarmente importanti invece nella SECONDA CATEGORIA, Girone H, anche perché nell’incontro al vertice la capolista Union Vis di mr Thomas Bonfante ha rifilato 3-0 ( reti Zambello, Trevisan, Tognin) in trasferta alla Turchese di mr Fusetto che adesso si ritrova sorpassata al secondo posto dal Pettorazza ( però solo 2-2 vs Salara).
Sta di fatto che praticamente l’Union Vis con ben 6 punti di vantaggio sul Pettorazza, può già festeggiare il salto di categoria.
Detto che in coda il Baricetta ha perso in casa ( 1-3 vs Medio Polesine) segnaliamo con implicazioni play out i seguenti altri risultati: Boara Polesine – Grignano 2-0; Cà Emo – Beverare 0-1; Canalbianco ACV – Frassinelle 0-0; Granzetet – Papozze 3-3 e infine Villanovese – Bosaro 1-1.
Tanti gol e si è segnato su tutti i campi infine nella TERZA CATEGORIA – ROVIGO, dove era a riposo la capolista ‘quasi promossa’ Zona Marina di mr Alex Zanetti , mentre la Stientese seconda e vincente 2-1 sul Real Pontecchio è già irraggiungibile dalle squadre in scia. Vedi Audace Bagnolo anche se ha vinto 4-2 sulla Ficarolese, vedi Polesine Camerini anche se ha vinto 2-0 sul Duomo che in settimana aveva vinto 3-0 nel recupero vs Altopolesine.
Per la cronaca questa domenica però Altopolesine ha sbancato Polesella per 5-0 mentre nel capoluogo ci sono stati i seguenti due derby: Buso – Roverdicrè 0-1 e Città di Rovigo – San Pio X 1-0.
Per completezza di informazioni polesane, segnaliamo che nella TERZA CATEGORIA – PADOVA il San Martino di Venezze di mr Mauro Bertipaglia  ha perso solo 1-0 contro la capolista Merlara già promossa.
Con riferimento a zona play off segnaliamo la vittoria esterna dello Junior Anguillara ( 2-0 a Granze vs Atletico) mentre era a riposo il Pernumia-terzo.
A completamento tra i fuori corsa segnaliamo Borgoforte – Città di Castello 1-0; Carpanedo – Polisportiva Tribano 0-1; Santa Caterina Stanghella – Deserto 0-3 e infine Unione – Redentore 0-2.

PENSIERINO FINALE E CURIOSITA’ / Innanzitutto chapeau a Franco Cerilli, storico centrocampista del Lanerossi Vicenza e dell’Inter dopo essere esploso nella sua Chioggia.
Complimenti anche perché da allenatore è appena stato promosso dalla Seconda alla Prima categoria , in anticipo visto la vittoria esterna per 3-2 a Codevigo da parte del suo Nuovo San Pietro. La società veneziana dell’Isola di Pellestrina  dove è presidente Giorgio Antiga, ds GP Scarpa e factotum quel Daniele Scarpa amico di Dino Gotti & Family che mi ha convocato un anno fa , tra Torneo Giovanile e …Remiero, per un amarcord speciale.
Una signorilità ‘disponibile’ quella di mr Cerilli ( perciò in cover con Nuovo San Pietro poster) che merita di essere sottolineata e che fa da controcampo al ‘vino celebrativo dei 120 anni ella FIGC, prodotto in 6.500 bottiglie da San Patrignano e premiato al Vinitaly di Verona, con su palco Riccardo Cotarella ( Assoenologi), Patrizia Moratti, Alessandro Costacurta e Maria Elisabetta Alberti Casellati presidente del Senato e dna adriese.

Con riferimento invece alla Spal  segnaliamo che in Municipio a Ferrara l’Ordine dei Giornalisti ha assegnato proprio alla Famiglia Colombarini il 2Premio Stampa 2018” , oltre che a Luce Tommasi giornalista e a Franco Antolini ‘restauratore di stampe antiche’.
Ma voglio segnalarvi quanto indicato  by ODG nazionale sul tema dell’incontro in Municipio e cioè :<<  FERRARA : 14/04/2018 / Cronisti nel pallone: l'informazione giornalistica tra sport, business ed etica / DOCENTI:Alessandro Zangara, Alberto Lazzarini, Riccardo Forni, Antonio Farnè, Riccardo Cervellati, Matteo Spaziante, Massimiliano Castellani, Luce Tommasi, Franco Antolini, Francesco e Simone Colombarini >>.
Anche perché – veniva sottolineato anche nel depliant-programma ODG  “L’incontro è l’occasione per riflettere sul modo di fare informazione nel calcio professionistico italiano, sport di straordinaria rilevanza economica e sociale che lo pone come uno dei settori più importanti in termini di PIL, generando entrate fiscali e previdenziali per oltre un miliardo di euro. Punta dell’iceberg di questo movimento è senza dubbio la Serie A, cui la “vecchia gloria” Spal è ritornata dopo 50 anni, occasione per ripercorre una case-history imprenditoriale e sportiva fondamentale per la città e la stampa non solo cittadina. L’obiettivo dei relatori è fornire spunti di riflessione -anche con la contaminazione dei diversi linguaggi della comunicazione e informazione- su gli aspetti più delicati e importanti di un settore che tocca la dimensione umana giovane della disciplina e pone il dovere di un approccio consapevole da parte del mondo degli adulti che gestiscono le determinanti del business”.

Fermo restando che con Cervellati –procuratore abbiamo parlato anche dei suoi tempi con Paramatti alla Spal , mentre con Castellani –giornalista dell’Avvenire che ha scritto un libro-ricerca sulla SLA, abbiamo parlato anche di Otello Milan da Contarina/Porto Viro che da ex portiere in Serie A col Vicenza ha patito questa malattia.
E quando Castellani mi ha chiesto chi poteva essere il giocatore più rappresentativo della Spal , beh mi sono permesso di dire ‘Oscar Massei’ perché ne rappresenta maggiormente l’anima della tifoseria estense, anche se altri come Capello e Malatrasi hanno poi avuto miglior pedigree nel Grande Calcio.


( Sergio Sottovia )


Lascia il tuo commento cliccando qui!

0 Commenti

Lascia il tuo commento!

Rimani aggiornato sui commenti di questo articolo

Scegli la tua immagine: