Ascolta il podcast

Polesine Gol

Adriese con Aliù & Florian batte DeltaPT nel derby polesano

Adriese con Aliù & Florian batte DeltaPT nel derby polesano

04 Feb 2020 - Google+
Parte delle immagini pubblicate sono tratte da internet e quindi di pubblico dominio: nel caso avessimo pubblicato inavvertitamente immagini protette da copyright siamo pronti a rimuoverle dietro segnalazione.

IL calcio è soprattutto Sport e non certo violenza. E allora nella domenica in cui è andato in scena il Gran Derby del Delta Po tra le due regine del Polesine, è andato in scena anche il …significativo ritardo con cui nel Veneto sono iniziate tutte le partite del Calcio Dilettanti, decisione presa con specifico Comunicato dalla Figc regionale del presidente Ruzza e da tutti i Delegati Provinciali, per ‘reclamare’ comportamento più sportivo nei confronti degli arbitri che purtroppo recentemente hanno subito troppi atti di violenza dagli stessi addetti ai lavori.
Anche per questo il Derby del Polesine tra due squadre del Delta Po ( vedi in cover il cerimoniale dei saluti prematch tra capitan Malagò e capitan Pagan e terna arbitrale)
va la di là del semplice andamento sul campo, ma va in archivio anche come derby Fair Play Family , sia prima che nel post match tra le due famiglie presidenziali, cioè la Scantamburlo family per l’Adriese e la Visentini Family per il Delta Porto Tolle.
Poi sul campo ha vinto l’Adriese di mr Mattiazzi per 3-1 sul Delta PT di mr Pagan di fronte a tanto pubblico e due storiche tifoserie che hanno fatto sfoggio di folkloristici sfottò, durante un match sostanzialmente corretto.

Come peraltro nelle previsioni, tant’è che quando sono andato ad Adria per raccontare in diretta per Delta Radio, questa settimana ho preferito indossare la ‘canotta da fotografo’ per  vivere da vicino emozioni e fase tecnico tattica pre match, match e post match, pensando che valesse la pena onorare personalmente da vicino tutti i ‘protagonisti el match’ ma soprattutto i Protagonisti che hanno portate l’attuale Adriese e l’attuale Delta PT ad essere le “Regine del Gran Derby Made in Polesine” anche in questo campionato di Serie D stagione 2019/20.
Certo sarebbe riduttivo parlare solo della Scantamburlo Family in escalation dalla Promozione alla Serie D con l’Adriese da diversi anni, certo sarebbe riduttivo parlare solo della Visentini Family in escalation dalla Prima categoria alla Serie D col Delt Porto Tolle nel Terzo Millennio.
Tutte cose talmente note che …valeva la pena di viverle direttamente sul ‘green’ dello Stadio Bettinazzi di Adria dove il Fair Play tra le due società e relativi staff è stato talmente evidente,  fin da subito,  che il sottoscritto nel prematch ha parlato poco di calcio, ma ha preferito salutare tutti , dal dottor Pietro Vitiello, dg Sante Longato e ds Alberto Cavagnis dell’Adriese agli ospiti , in primis dottor Matteo Lazzarin e team manager Enrico Boscolo , oltre ai rispettivi allenatore GL Mattiazzi /Adriese e Andrea Pagan / Delta PT,  e relative tifoseria Ultras e simpatici/antipatici sfottò.

Tutto questo meritava il prologo in una settimana che a livello sportivo ha visto il Grande Calcio regalare risultati altalenanti per il Made in Delta Radio & Dintorni, visto la sconfitta della Roma con Santon che ha giocato solo un tempo con i giallorossi di mr Fonseca già sotto 3-0 nel pt in trasferta vs  Sassuolo e poi sconfitti 4-2 segando due gol ma restando in 10 per l’espulsione di Pellegrini.
Stessa giornata amara per Luca Gotti mister di una buona Udinese che ho visto impegnare l’Inter ‘alla pari’ prima di cedere a due ..indecisioni del suo portiere Musso (anche se i giornali parlano di due giocate speciali del ‘comunque ottimo’ Lukaku autore di entrambi i gol …compreso il secondo su rigore).
A completare il panorama veneto, segnaliamo il buon pareggio 1-1 del Verona Hellas vs Milan, dove registriamo l’esordio di Daniele Maldini ( chapeau a nonno Cesare e a papà Paolo) che ...due mesi fa ero andato a vedere a Ferrara con la ‘Primavera’ perché giocava insieme a Matteo Soncin da Porto Viro e contro la Spal , la squadra che da sempre è nel cuore di tanti polesani.

Intanto, per la cronaca e per la storia, invece la Spal di mr Semplici ha subito pesante 5-1 a Roma dalla Lazio di bomber Immobile, due gol segnato e capocannoniere del campionato con ben 25 reti, cioè 6 in più di Cristiano Ronaldo che pure ha segnato una doppietta pro Juventus di Sarri winner 3-0 sulla Fiorentina.

A completamento in Serie A segnaliamo il largo 4-0  del Lecce sul Torino di mr Mazzarri, il Bologna winner 2-1 sul Brescia, e i pareggi identici Atalanta- Genoa 2-2 e Cagliari – Parma 2-2.


Passando in SERIE B, ricordiamo il pareggio della ottima Salernitana di mr Ventura,  ma anche del centrocampista polesano Fabio Maistro, per 1-1 in casa della capolista Benevento di mr Pippo Inzaghi . E mentre nel derby veneto il Venezia ha sbancato Verona battendo 1-0 il Chievo ritrovando ossigeno salvezza, più su in zona Play off si consolida il Cittadella di mr Venturato per effetto di vittoria 3-0 in trasferta a Trapani.

Storie positive quindi per le squadre venete, come anche in SERIE C, Girone B,  per quanto riguarda il Padova di mr Mandorlini che ha vinto 4-0 vs Vis Pesaro e si conferma in zona Play off. Bene anche il LaneRossi Vicenza che pareggiando in bianco vs Gubbio si conferma capolista , vedendosi però avvicinare a -5 dal Reggio Audace perché vincente 2-1 contro Alma Juve Fano. Discorso amaro invece per Arzignano Chiampo ora terzultimo , per effetto di pesante sconfitta 5-0 in trasferta vs SudTirol.

Sempre n SERIE C , ma nel Girone C, segnaliamo che il Monopoli del polesano Pietro Menegatti ‘gran saracinesca’ ha vinto 2-0 in trasferta addirittura a Catania ( ricordate il ‘clamoroso al Cibali’ ? ) confermandosi quarto in scia a Reggina, Bari, Ternana, quindi in piena zona Play off.

A questo punto eccoci in SERIE D, Girone C, dove il Campodarsego di mr Andreucci allunga ancora in vetta avendo battuto 2-0 il Tamai ( reti Calì e Annoni), mentre in scia il Legnago Salus ha impattato 1-1 vs Union Feltre, come peraltro l’Ambrosiana per 1-1 in trasferta vs Union Clodiense Chioggia Sottomarina , con i lagunari che intanto hanno agganciato al quarto posto il Cartigliano visto che ha addirittura perso 1-2 nel turno casalingo vs Este di mr Zanini.
Detto del clima che ha pervaso il Gran Derby del Polesine, ci basta segnalare che in avvio c’è stata una paratona di Bala su Florian, che poi ha portato in vantaggio l’Adriese al 16’. Ma anche il Delta PT è squadra ‘viva’ , anche se al 35’ pt viene espulso il suo allenatore Andrea Pagan difeso dal suo team manager Enrico Boscolo con tanto self control nei confronti dell’arbitro Russo di Torre Annunziata.
Bravo per i Delta PT soprattutto il suo centravanti Rosso che al 37’ colpisce la base del palo e poi al 41’ di testa svetta ‘in cielo’ a deviare in rete un ottimo cross di Jody Maistrello spinterogeno sulla sinistra.
Per il Delta PT buon pt , anche con alcuni tiri dal limite senza pericolosità da parte di Busetto, per l’Adriese …meglio nella ripresa, con un tiro alto di Lo Sicco ad inizio ripresa, ma è soprattutto spiderman Paolo Boscolo a ‘spaccare’ il centrocampo avversario, per un’Adriese che va in vantaggio al 70’ con Aliù in stacco aereo ad incornare un calcio d’angolo , senza essere contrastato a dovere dai difensori o dal portiere in uscita.
Potrebbe anche pareggiare il Delta PT quando un lungo cross di Episcopo viene impattato in area piccola da Maistrello, ma il pallone esce di poco alto sopra la porta di Cabras.
Poi il mach , dopo i tre gol segnati di testa, si chiude col sigillo-rigore trasformato da Florian all’80, causato da un intervento falloso di Mboup in recupero su Beltrame , per  certi versi ingenuo visto che l’attaccante stava quasi uscendo dall’area.
Ma la sorpresa più eclatante di giornata è stata la sconfitta pesante della Luparense di mr Cunico, secco 0-3 casalingo vs Cjarlins Muzane, tant’é che Il Mattino di Padova , edizione lunedì, ha titolato “ Luparense, crollo verticale. Cunico, panchina in bilico”.
Detto che il Mestre ha sbancato Caldiero per 1-0 e che sono ultimi a pari punti Villafranca VR e San Luigi, segnaliamo a completamento con implicazioni Play out i seguenti altri risultati di giornata: Belluno – San Luigi 2-0, Chions – Montebelluna 1-1, Villafranca VR – Vigasio 1 -2.

Passando al campionato di ECCELLENZA ( dove è noto che non ci sono squadre polesane ) segnaliamo che tutto è rimasto inalterato nelle zone alte.
Infatti il Sona capolista ha vinto 3-0 in trasferta testacoda vs la Godigese, così come in scia il Montecchiio Maggiore ha vinto 2-1 su Santa Lucia di Golosine, mentre si stacca il Castelbaldo Masi che in trasferta vs Arcella ha solo pareggiato in bianco, come peraltro il Giorgione che ha impattato 1-1 a Borgoricco.
A completamento con implicazioni Play out segnaliamo i seguenti altri risultati di giornata:  Belfiorese – Camisano 0 -0, Garda – Pozzonovo 1-1,  San Martino Speme – Abano 2-0 e infine Valgatara – Albignasego 2-3.

Sempre in ECCELLENZA, ma nel Girone B, è cambiata la capolista  perché il Portomansuè ha perso 1-2 in casa contro San Giorgio Sedico , perciò nuova capolista con in scia il Portogruaro bravo a battere per 1-0 lo Spinea.
Detto che sul fondo resta ultimo Union QDP ( sconfitto 4-0 in trasferta vs LiaPiave) , segnaliamo con implicazioni Play out i seguenti altri risultati: Calvi Noale – Montello 3-2, Eclisse Careni Pievigina – Istrana 1-3, Robeganese Salzano – Vittorio Falmec 2-1, infine Sandonà – Real Martellago 4-0 e Union Pro – Liventina 3 -1.


Senza variazioni sul tema ‘alta classifica’ invece la PROMOZIONE, Girone A, visto che le principali squadre hanno tutte vinto.
Parliamo della capolista  Pescantina Settimo che nel Girone A ha vinto 4-0 in trasferta ad Oppeano., ma parliamo in scia anche del Montorio winner 2-0 in trasferta a Nogara ( ultimo ) e parliamo del Cologna-terzo che ha vinto 2-1 vs Sitland Rivereel, come pure il San Giovani Lupatoto-quarto e winner 2-1 vs Isola, ma anche dell’Atletico Cerea-quinto e vincente per 3-2 in trasferta a Mozzecane.

Passando alla bassa classifica, segnaliamo i seguenti altri risultati: Albaronco – Aurora Cavalponica 2-1 e Castelnuovo Sandrà – Virtus Verona 0 -0, mentre la nostra Badia Polesine di mr Thomas Bonfante si conferma a centro classifica impattando 1-1 vs Povegliano VR ( vantaggio locale di Musso e pareggio ospite con Cadete-rigore tutto nel pt).

Restando in PROMOZIONE, ma nel Girone C, segnaliamo che nel big match di giornata tra Scardovari di mr Zuccarin e Unione Cadoneghe di mtr Ferrulli è finita 2-2, con i  pescatori sotto 2-1 ma bravi a pareggiare al 90’ con Bellemo che serve Gherardi cecchino e falco da par suo. Sicché il Cadoneghe resta secondo e lo Scardovari adesso scende al quarto posto, superato del Mestrino Rubano winner 1-0  a Favaro, mentre in vetta è sempre più in fuga il San Giorgio in Bosco vincente 2-0 nel derby padovano vs Vigolimenese.

Ma scendendo in zona Play out segnaliamo che il colpo grosso di giornata l’ha fatto il Porto Viro di mr Matteo Tiozzo ( ora penultimo) bravo a sbancare per 1-0 Azzurra Due Carrare grazie a match winner Mazzucco in splendido pallonetto.

Così diventa ultimo Union Graticolato sconfitto 2-0 in trasferta a Saonara Villatora, mentre a completamento in zona play out segnaliamo i seguenti altri risultati: Curtarolese – Aurora Legnaro 3-3, Janus Nova – Piovese 2-2, infine Miranese – Campigo 3-1.

A questo punto eccoci in PRIMA CATEGORIA, Girone D, dove la capolista Nuovo Monselice di mr Luca Simonato è sempre più lepre, per effetto di vittoria  2-1 sui… Colli Euganei, grazie alle reti sorpasso di Carani ( questi bomber che definirei ‘Gringo’ per dna familiare nel nome del papà capocannoniere coi baffi anche nel Calcio Rovigo ) e Djordjevic nella ripresa.
Questo perché Abc Bagnoli ha perso 3 a 0 in trasferta dal Rovigo di mr Davide Pizzo , in gol con Camalori, Pianta, Zaghi, per cui adesso è salito al secondo posto la Tagliolese di mr Sandro Tessarin winner 2-0 con doppietta di Jacopo Roncon sul Granzette fanalino di coda.
Ma attenzione al Loreo di mr Stefano Vio ancora in trend positivo e che vincendo 1-0 vs Pettorazza ( autogol di Tita) ha agganciato proprio Abc Bagnoli, mentre in scia la Solesinese pareggiando 1-1 col Borgo Veneto ( penultimo)  è stata agganciata dal Rovigo.

A completamento con implicazione Play out segnaliamo la sconfitta della Fiessese di mr Vitali ( amaro 0-2 vs Bassa Padovana) il pareggio in bianco tra Villa Estense e La Rocca Monselice, e il più scoppiettante pareggio 2-2 tra Cavarzere di mr Roberto Mantoan e l’Union Vis di r Luca Boldrin ( gol Munari e Zanellar per i locali, doppietta ospite di Mazzucco).

Particolarmente scoppiettante la SECONDA CATEGORIA, Girone H, anche perché si è segnato su tutti i campi. A partire dalla capolista Crespino Guarda Veneta di mr Nicola Tosini winner  2-1 sulla Stientese di mr Marangoni ( doppio vantaggio locale con Ballarin e Bovo, gol ospite di Nako-rigore ).

Ma in scia non demorde il Beverare di mr Fusetto vincente 2-1 al fotofinish sull’Altopolesine, mentre ha fatto rallenty il Frassinelle di mr Francesco Milan perché ha solo impattato 1-1 vs Papozze.

Attenzione però al Polesine Camerini di mr Andrea Piombo che finalmente ha interrotto la serie negativa sbancando per 2-0 quel Medio Polesine che ha come mr Sergio ‘Ricci’ Pezzolato che fu allenatore esordiente proprio nella società del bassopolesine.
Chiudendo il discorso Play off ricordiamo il pari 1-1 tra Cà Emo e Zona Marina, mentre con implicazioni Play out ricordiamo Boara Polesine – Grignano 0-2, Canalbianco – Villanovese 2-3 ( doppietta decisiva di Borretti) ed infine il fanalino di coda Union San Martino perché ha perso 2-4 vs Ficarolese ( decisiva la doppietta ospite di Borghi capocannoniere del campionato ) .

Restando in SECONDA CATEGORIA, ma nel Girone M tutto padovano, segnaliamo che  l’unica polesana Duomo Rovigo di mr Pinato continua a risalire dai bassifondi avendo vinto 1-0 in trasferta vs Amatori Ponso.
Intanto in vetta allunga Euganea Rovolon winner 4-1 in trasferta a Galzignano Terme, perché in scia O.D.M:San Pietro in casa nella laguna veneziana ha solo pareggiato in bianco col Torreglia Terme, come ha pareggiato il Montagnana ( terzo) altro 0-0 in trasferta a Tribano.
Detto che sul fondo resta ultimo il Redentore ( altro 0-0 in trasferta vs Union Cus) segnaliamo con implicazioni Play out i seguenti altri risultati: Merlara – Battaglia Terme
4-0, Nov Gens – Atletico Granze 2-0, infine pareggio 2-2 tra Spes Poiana e Santelenese.

A questo punto completiamo il nostro viaggio panoramico col focus sulla TERZA CATEGORIA /ROVIGO dove in vetta tutte le aspiranti allo scudetto hanno vinto.
Vedi la capolista Albarella Rosolina Mare di mr Fecchio vincente  3-2 sula Rivarese capitalizzando la doppietta di Boccato e il solito sigillo di Soncin, come in scia il Corbola di mr Alex Pavani che con doppietta di Kevin Benazzi ha ‘matato’ 2-0 la Nuova Audace Bagnolo .
Non demorde però la Turchese di mr Tamascelli , terza e vincente 4-2 in trasferta a Canda grazie soprattutto alla doppietta di Mazzetto, come pure il Real Pontecchio di mr Germano Passarella tennisticamente vincente 6-0 vs Buso - ultimo con  doppietta del solito Bellan) .
Detto che era riposo il Baricetta , segnaliamo a completamento tra i fuori corsa i seguenti altri risultati: Bellomba – G.I. Polesella 3-0 ( doppietta di Targa) , Calcio Fratta – Borsea
1- 3 , mentre l’unico risultato in bianco è stato quello tra Rovedicré e San Pio X nel derby del capoluogo rodigino.

PENSIERINO FINALE & CURIOSITA’ / Valori contrapposti ma identici: la gioventù e gli evergreen.
E allora ricordiamo che questa domenica nella sopracitata partita di Terza categoria tra Union San Martino e Ficarolese ha segnato anche Mauro Bertipaglia , allenatore – giocatore della squadra dello storico presidente Icio Sattin.
Chapeau a Mauro,  grande bomber globetrotter sia a San Martino che in tour tra Adriese, Arianese etc , anche perché da evergreen è belo vederlo ancora in campo e segnare alla …veneranda età di quasi 51 anni.
Discorso che fa il paio e simpatia con la dichiarazione di Jacopo Roncon, il sopracitato autore della doppietta pro Tagliolese vincente vs Granzette , anche perché , oltre a ringraziare i suoi compagni per aver segnato finora ben 17 reti, ha svelato questo  retroscena speciale ali taccuini di Emiliano Milani su Il Gazzettino:<< Oltre ai gol è stata una gioia immensa essere capitano perché ho mantenuto la promessa che avevo fato ad Edo ( ndr, il compianto Edoardo Duò cui tra l’altro Taglio di Po ha intitolato gli impianti sportivi) . E cioè che prima o poi sarei stato capitano della prima squadra del mio paese. Un onore per me”.
Ma questo è un onore anche per tutta la sua famiglia, intesa quella di papà ottimo difensore e tutta la famiglia-dirigenza tajante, dal presidente Robertino Bonato a tutti i dirigenti storici perché …hanno fatto un buon lavoro ‘educativo‘.

( Sergio Sottovia )


Lascia il tuo commento cliccando qui!

0 Commenti

Lascia il tuo commento!

Rimani aggiornato sui commenti di questo articolo

Scegli la tua immagine: