Friday 17 September

Home / Polesine Gol / Trento sbanca Adria e festa-scudetto in casa; frena DeltaPT

Trento sbanca Adria e festa-scudetto in casa; frena DeltaPT

25 Maggio 2021
Commenti 0
Visite 444

Come l’Inter di mr Conte a San Siro ha festeggiato la vittoria scudetto, così il Trento di mr Carmine Parlato ha festeggiato allo stadio Briamasco la matematica vittoria nel Campionato di Serie D e relativa promozione in Serie C, con ben tre giornate d’anticipo.
Perciò chapeau ai vincitori , mentre per quanto riguarda i verdetti finali la SERIE A ha già sfornato tutti i suoi Promossi & Bocciati , con la Juventus che nell’ultima giornata ha ottenuto il pass per la Champions a spese del Napoli che , pareggiando in casa vs Verona ha sprecato il match point e si ritrova ‘soltanto’ in Europa League.
Detto questo, in attesa dei responsi finale della Serie D in vista dei prossimi Play Off, partiamo in sequenza News per raccontarvi tutto quanto è successo questa settimana, registrando peraltro il rallenty delle due polesane Adriese e Delta PT, già tranquille ma  che perciò vedono sfumare aspettative Play off che parevano alla portata.

PRIMA MAIN NEWS – TURNO MERCOLEDI - 19 cm - INFRASETTIMANALE / 44_Polesinegol_ Atalanta & DEA’s fortuna pro Juve in Coppa/ Trento superleader in D con…Giacca-Gementi + mr Parlato; manita DeltaPT e pari Chioggia
Gli incroci di vita sportiva alimentano da sempre il nostro viaggio entro e intorni quei prati verdi dove nascono speranze. Così la settimana scorsa tra ‘memoria e futuro’ sono passato da Bergamo a Desenzano del Garda, incrociando ricordi speciali targati Atalanta fin dai tempi del giocatore polesano Giovanni Cattozzo quando l’attuale presidente Percassi stava alimentando progettualità nuove investendo ‘risorse tecniche e umane’ in quel Settore Giovanile che è diventato la base della ‘gestione attuale’ della DEA ormai di casa con mr Giampiero Gasperini anche in Champions.
Ma mi fermo qui, altrimenti farei troppa ‘dietrologia’ in un mondo che ormai corre sui social a velocità siderale … e mi considererebbe patetico.
Però mi fa piacere vedere i successi di persone che stimo e che ora sono nel gotha del Calcio, ma coi quali anche se ci si incontra raramente, si parla di tutto e di più in libertà, con professionalità e progettualità, ben sapendo che nessuna confidenza sarà strumentalizzata ma farà parte della Storia del Calcio come scuola di vita.
Detto questo, e non di più come base concettuale, passiamo a proporvi quanto è successo in questo mercoledì infrasettimanale, partendo dalla finale di Coppa Italia allo stadio Mapei di Reggio Emilia dove finalmente anche il problema Covid ha ‘aperto le porte’ al pubblico.
Anche se Atalanta e Juventus si sono dovute accontentare di solo 4.300 spettatori, cioè il 20 % della capienza che è di 21.525. E allora viene a memoria che nello stesso stadio , il 9 marzo 2020 si giocò l’ultima partita della Serie A con i tifosi in tribuna: era Sassuolo- Brescia finita 3-0 per la squadra di mr De Zerbi con bomber Caputo che segnò una doppietta e festeggiò mostrando il cartello-messaggio anti pandemia agli allora presenti 8.500 spettatori (ammessi  40 % della capienza)  con la scritta “andrà tutto bene, restate a casa”.
Poi ieri sera l’Atalanta di mr Gasperini ha giocato bene nel pt ma ha sprecato due palle-gol, lamentandosi peraltro per un fallo da rigore di Rabiot su Pessina, sul quale oltretutto l’arbitro Massa non ha richiesto la verifica VAR  (ma non è stato neppure richiamato) .
Insomma la DEA bendata non ha portato fortuna all’Atalanta , ma alla Juve che è andata in vantaggio al 31’ con Kulisevski, poi c’è stato al 41’ pt il meritato pareggio nerazzurro di Malinovsky  Mentre nella ripresa è stata la Juve ha ritrovare le fila del gioco, e ancora più la fortuna della Dea bendata visto che mr Pirto aveva già chiamato il cambio Chiesa con Dybala, ma proprio Chiesa nel suo ‘last minute’ si è inventato un gol dirompente da match winner. Cioè convergenza, triangolo con Kulusevski a saltare Toloi e tiro a trafiggere ‘tra le gambe’ il portiere Gollini (anche qui conosco bene suo padre già bomber del Canaro).
Mettiamoci anche che poi l’arbitro Massa ha ‘fermato’ Ilicic per fallo inesistente, e allora …tante lamentele finale della Dea …sfortunata e che domenica , incontrando il Milan, in campionato sarà decisiva delle sorti della Juventus nella corsa Champions.
Intanto ieri sera la Juventus di mr Pirlo ha conquistato l’importante trofeo della Coppa Italia, nell’ultima partita in campo di Luigi Buffon con la maglia bianconera, visto che …proseguirà in un’altra squadra da evergreen ma ancora in gamba, come ha dimostrato anche ieri sera nella finale vinta con la sua Juve, lui che l’aveva vinta da esordiente con Parma di mr Nevio Scala ( ricordo che ha chiuso la sua carriera da Professionista nell’allora Adriese in Serie C) guarda caso quando tra gli emiliani c’era in campo proprio il papà di Chiesa, per una nemesi storica che solo i campioni di ‘lungo corso ‘ possono annoverare.
A questo punto, con riferimento al retour match Play off della SERIE B , ricordiamo che stasera il Monza ha vinto 2-0 vs Cittadella e che tra Lecce e Venezia è finita 1-1, ma che per effetto dei risultati dell’andata, la finale Play off sarà tra le due squadre venete Cittadella e Venezia, per cui…una delle due squadre venete sarà sicuramente promossa in Serie A, con somma soddisfazione anche nostra.
E allora, in linea con questo discorso, passiamo al turno infrasettimanale in SERIE D, visto che sono andato a vedere Adriese vs Trento big match di giornata, incontrando nel prepartita sia il Ds granata Alberto Cavagnis ( anche lui ‘patentato’ a Coverciano) che il Ds ospite Attilio Gementi, personaggio che ben conosco da una vita, fin dal suo passaggio da giocatore a Ds , visto che è stato protagonista pro escalation del Campodarsego del presidente Danile Pagin.
Discorsi in libertà, sulla gestione dei giocatori, dello spogliatoio, sui rapporti con l’allenatore, con la dirigenza e con una progettualità da stimolare sia sul piano tecnico che gestionale organizzativo.
Con discorsi ‘veri’ supportati da fatti e confidenze, per un habitat come quello del Trento che con mister Carmine Parlato sta centrando l’obiettivo ‘promozione’ verso la Serie C con largo anticipo.
Per la soddisfazione di una dirigenza che ha nel presidente la sua …giacca e cravatta, di nome e di fatto, visto che il presidente Mauro Giacca è sulla tolda di comando della società Trento da ormai 7 anni ma che mi ha parlato anche del ‘Centenario’ ( perciò vedi in Appendice la speciale “Pensiero finale & Curiosità” dedicata alla Trento Storia & Management) e che …finalmente sta concretizzando il suo sogno, ritornando nel calcio professionistico.
Lui , presidente Giacca, col quale abbiamo parlato a lungo di calcio e di amarcord anche durante la partita, col sottoscritto che eccezionalmente ho indossato la ‘casacca’ da fotografo , giusto per vivere da vicini le sensazioni ‘dentro il campo’ tra tecnici e giocatori che valeva la pena di salutare da vicino.
Vale per mr Carmine Parlato  e vale per mr Attilio Gementi che poi ho salutato ‘in famiglia’ anche sul 2-0 per i trentini, mentre col presidente Giacca , a ridosso della rete di recinzione, mi ha parlato anche della sua meglio gioventù.
Lui portiere che ha giocato fino all’Eccellenza e che allo stadio ‘Briamasco’ andava da bambino ad incitare il suo Trento e cantare in coro per bomber Giuliano Bocchio protagonista anche nell’Adriese dei Montagnoli, Manservigi & Company in Serie C.
Certo, l’anno prossimo in Serie C , sarà un mondo più difficile per il Trento in …giacca e cravatta , con mr Carmine Parlato e Ds Attilio Gementi, con la necessità di uno staff a ‘dimensione’ della nuova categoria , ma sempre con quella gestione finanziaria che il Trento ha saputo mettere in campo già quest’anno.
D’altra parte la ‘professionalità’ maturata sul campo dallo staff del presidente Mauro Giacca e del Ds Gementi è una garanzia, fermo restando che potrebbero entrare nello staff ‘in punta di piedi’ per collaborare in modo serio senza avere la pretesa di fare ‘sorpassi’ automatici derivanti da titoli professionali comunque necessari sia a livello di regolamento che pro Settore Giovanile.
Tutto questo in un turno infrasettimanale che ha prodotto novità sia a livello Play off che Play out.
Infatti adesso la classifica della Serie D, Girone C, recita leader Trento con in scia la novità Arzignano Valchiampo (  ma sotto di ben 14 punti) bravo a vincere 4-1 in trasferta vs Cjarlins Muzane; quindi in sorpasso sulla Manzanese che in casa ha solo impattato 1- 1 vs Clodiense Chioggia ( ora quarta, vantaggio friulano con Casella, pareggio col new entry Djuric tutto nella ripresa).
Intanto anche il Mestre è tornato alla vittoria vincendo 3-0 a Montebelluna, e perciò sorpassando sia il Cjarlins Muzane che il Caldiero Terme, sconfitto 0-1 vs Feltre affamato di punti salvezza ma ancora penultimo.
Mixando aspettative importanti a problemi salvezza, segnaliamo la roboante vittoria targata Delta Porto Tolle di mr Enrico Gherardi con la ‘manita’ 5-0 in trasferta vs Chions ( ultimo) grazie alla doppietta di Cicarevic, più reti iniziali di Strada e Busetto, oltre al sigillo finale di Pasquinelli.
Detto del pareggio salomonico 1-1 tra Virtus Bolzano e Belluno, segnaliamo con riferimento ai Play off e alle squadre padovane il pareggio esterno dell’Este 1-1 a Cartigliano ( reti locale di Marchesan pareggiata nella ripresa da new entry Cardellino.
Questo dopo che l’Este aveva sprecato un rigore con Greco (parato da Bogdanic) , così come aveva fatto anche il Cartigliano ( palo colpito da Barzon)  che peraltro nel finale era rimasto in dieci ( espulso Marchesan , in occasione del rigore pro Este).
Sempre con riferimento alle padovane, segnaliamo invece la sconfitta della Luparense, secco 0-3 vs San Giorgio Sedico ( doppietta di bomber Serena + Marcolin) che mette in sicurezza i bellunesi di mr Luca Tiozzo in zona tranquilla.
Significativa infine la vittoria ossigeno per 4-1 del Campodarsego di mr Lugnan sull’Ambrosiana con reti padovane di D’Apollonia, Trovade, Gentile e Dario Sottovia.


SECONDA MAIN NEWS – TURNO DOMENICALE/ 33_Polesinegol_Inter festa-scudetto vs Gotti-UD e Juve va in Champions con Milan & Dea, piange Napoli/ Novità DeltaPT e Adriese in D e …stop Play out

L’ultima giornata di campionato in Serie A rivestiva importanza speciale soprattutto con riferimento alla corsa Champions. E le sorprese ci sono state, non tanto per il sorpasso del Milan sull’Atalanta per effetto di vittoria 2-0 “Due rigori” trasformati da Keissi nello scontro diretto  vinto a Bergamo dai rossoneri di mr Pioli sull’Atalanta di mr Gasperini.
Quanto piuttosto al ‘solo pareggio’ 1-1 del Napoli di mr Gattuso a Verona, sprecando tanto…compreso l’accesso alla Champions; lasciando così il posto alla Juventus di r Pirlo che, senza CR7 titolare, ha vinto largamente 4-1 a Bologna conquistando così quel quarto posto in classifica che ha ‘salvato’ una stagione davvero negativa.
Per il resto è stata grande festa scudetto per l’Inter di mr Conte che ha rifilato ‘manita’ 5-1 all’Udinese di mr Luca Gotti già salva.
Per la cronaca e per la storia ricordiamo i gol segnati dai nerazzurri: Young, Eriksen-punizione, Lautaro Martinez, Perisic, Lukaku con dedica familiare.
Detto che il Napoli perciò è andato ‘soltanto’ in Europa League, assieme alla Lazio sconfitta seccamente 2-0 a sassuolo, ricordiamo che la Roma di mr Fonseca solo agganciando il pari nei minuti finali il pareggio 2-2 vs lo Spezia, ha conquistato il pass per la Conference Cup a spese del Sassuolo e solo per differenza reti visto la parità di punteggio finale in campionato.
Detto che invece le retrocessioni erano già state determinate ( leggi Parma-ultimo, Crotone, Benevento, segnaliamo anche a tal proposito i seguenti ultimi risultati di giornata.
E cioè Sampdoria – Parma 3-0, con mr Raineri che comunque ha già rinunciato alla panchina dei blucerchiati , quindi Torino -Benevento 1-1 con i campani di mr Pippo Inzaghi che hanno dilapidato nel girone di ritorno tutti i ‘tanti punti’ conquistati nel girone d’andata; infine pareggio in bianco del Crotone contro la Fiorentina di mr Iachini.
Invece nell’unico last match della regular season e ‘senza implicazioni’ di classifica, segnaliamo che il Cagliari di mr Semplici ha perso 0-1 contro il Genoa di mr Ballardini, due allenatori entrambi riconfermati.
Tutto questo in una domenica che ha visto disputarsi il match della finale Play off in SERIE B tra Cittadella e Venezia , con la vittoria esterna dei lagunari per 1-0, con match winner Di mariano al 5’ st.
Con riferimento invece alla SERIE C, segnaliamo quanto successo nel Primo Turno dei Play off nazionali per le sue implicazioni con le squadre venete, compreso il Padova che entrerà in scena nel secondo turno.
E così segnaliamo questa settimana che purtroppo nell’esordio il Sudtirol , nel match d’andata, ha perso 2-1 ( al fotofinish e su rigore) in trasferta vs Pro Vercelli, dove peraltro i bolzanini erano andati in vantaggio con rete di bomber Casiraghi.
Questi gli altri risultati dei match d’andata: Feralpi Salò – Bari 1-0 ( rete di Tulli nella ripresa), Palermo – Avellino 1-0 / rete Floriano al fotofinish) , quindi Matelica -Renate 1-1.

Unica vittoria esterna quella del Modena espugnando Albinoleffe per 1-0 con rete alla mezzora di Spagnoli.
Entrando a parlarvi del Calcio Dilettanti, partiamo dalla SERIE D; dove il Trento di mr Carmine Parlato ha festeggiato in casa la sua matematica promozione battendo 2-1 il Campodarsego, andando in doppio vantaggio con Aliù e Belcastro nel pt, subendo la rete ospite di Dario Sottovia a pochi minuti dal termine.
Restando in tema alta classifica, ricordiamo al secondo posto la Manzanese vincente 1-0 in trasferta a Montebelluna e in sorpasso al secondo posto sull’Arzignano Valchiampo che invece in trasferta vs Luparense ha solo impattato a reti bianche.
Si ripropone in corsa invece la Clodiense di mr Andreucci per effetto di vittoria 1-0 sulla Virtus Bolzano, mentre frena il Mestre che ha solo pareggiato 1-1 in casa vs Caldiero Terme.
Chi non ne ha approfittare per entrare in zona Play off è stato il Delta PT di mr Enrico Gherardi che in trasferta a Caprino VR vs Ambrosiana ha solo pareggiato 1-1 grazie ad una autorete dei veronesi che erano andati in vantaggio con Zanetti.
Addirittura è andata ancora peggio alla seconda polesana di questo girone C, vale a dire l’Adriese di mr GL Mattiazzi che in trasferta a San Giorgio Sedico ha perso 2-1 vs team di mr Luca Tiozzo. Questa la sequenza reti: vantaggio bellunese con Bartulovic, pareggio polesano con Giacomo Marangon in avvio di ripresa, ma subito gol decisivo di Minicucci per il San Giorgio Sedico degli ex adriesi Andrea dall’Ara e Luca Mantovani.
Con riferimento alla zona retrocessione, segnaliamo che questa settimana la FIGC ha deciso che dalla Serie D retrocederanno soltanto le ultime 2 e che non ci saranno quindi i Play out.
Per questo è stato un gran colpo la vittoria per 2-0 dell’Este di mr De Mozzi vs Cjarlins Muzane , grazie alle reti segnate una per tempo.
Detto che il Chions-ultimo ha perso 1-0 in trasferta a Belluno, va segnalato la importante vittoria del Feltre ( penultimo) per 2-0 sul Cartigliano, anche perché adesso il Feltre è ad 1 solo punto dal terzetto Virtus Bolzano, Campodarsego, Montebelluna.
Ma sappiamo che a livello CALCIO DILETTANTI si stanno giocando anche le importantissime sfide PLAY OFF, con le squadre venete spalmate in due Gironi.
E quindi adesso nel GIRONE A sono in vetta in tandem Camisano e Valgatara per effetto dei seguenti risultati di giornata: San Martino Speme – Camisano 0-2; Schio – Valgatara 2-2, Vigasio – Montecchio 2-1, infine Villafranca VR – Arcella 0-0, mentre ha riposato il Bassano di bomber Giovanni Guccione.
Invece nel GIRONE B è in vetta solitario il Giorgione, con in scia il terzetto Calvi Noale, Sandonà, Spinea; per effetto dei seguenti risultati di giornata: Giorgione – Sandonà 4-2; Liventina- Calvi Noale 0-0; Pro Gorizia – Portogruaro 0-3; San Luigi – Robeganese 1-1; Spinea – Real Martellago 2-1.

PENSIERINO FINALE & CURIOSITA’ / TRENTO : ECCO STAFF SOCIETARIO E STAFF TECNICO “BINOMIO VINCENTE” IN SERIE D , DECISIVO PER LA PROMOZIONE IN SERIE C

STRUTTURA DEL MANAGEMENT
GOVERNANCE / Amministratore Unico: Mauro Giacca  /// Direttore Generale: Fabrizio Brunialti
AREA TECNICA / Direttore Sportivo: Attilio Gementi
Responsabile Settore Giovanile: Giovanni Gardelli
Direttore Tecnico Settore Giovanile: Alberto Nabiuzzi
Responsabile Scouting Settore Giovanile: Federico Diener
Responsabile Attività Agonistica Under 17 e Under 15: Marco Fontana
Responsabile Attività Agonistica di Base: Paolo Donati

AREA AMMINISTRATIVA
Direttore Amministrativo: Paolo Decaminada
Tesoriere e Responsabile Biglietteria: Alberto Betta
Segreteria generale prima squadra: Vincenzo Rapagnà
Responsabile Amministrazione: Daniela Odorizzi
Responsabile Logistica: Claudio Bernabè
Segreteria Settore Giovanile: Elisa Moletta
Responsabile sicurezza stadio “Briamasco”: Renzo Colombara

AREA MEDICO – SANITARIA
Fisioterapisti Prima Squadra: Riccardo Broseghini e Luca Antonioni
Fisioterapista Settore Giovanile: Laura Santini
Psicologa Settore Giovanile: dott.ssa Paola Bertotti

AREA COMUNICAZIONE E MARKETING
Supervisore: Mattia Valler
Responsabile Comunicazione e Ufficio Stampa: Daniele Loss
Responsabile Marketing: Bianca Maria Decarli
Fotografi: Carmelo Ossanna e Alessandro Eccel
Videomaker e post produzione: Stefano Micheletti
Grafica: Stefania Nardelli
Sito internet: Maciej Michno
Logo A.C. Trento A.C. TRENTO 1921 SRL S.S.D.
A.C. TRENTO 1921 SRL S.S.D. / Via Roberto da Sanseverino, 41 //38123 Trento (TN)
POSTIT FINALE/ Perciò ai NEO PROMOSSI IN SERIE C, i nostri complimenti e le due foto copertina (a mister Parlato e alla squadra in campo vs Adriese di capitan Marangon), anche perché in questo nostro POLESINEGOL personaggi del calibro di Mister Carmine Parlato ed Attilio Gementi, ma anche Alberto Nabiuzzi sono di casa nei nostri reportage e soprattutto hanno dimostrato di essere di livello nazionale !


(Sergio Sottovia)

Condividi
Commenti
Scrivi il tuo commento
I tuoi dati saranno trattati nel rispetto della privacy.
volontariamente live summer edition
Volontariamente Live Summer Edition

Volontariamente live summer edition Bagno Primavera

30-08-2021
volontariamente live summer edition
Volontariamente Live Summer Edition

Volontariamente live summer edition Bagno Perla

30-08-2021
volontariamente live summer edition
Volontariamente Live Summer Edition

Volontariamente live summer edition Bagno Scanopalo

24-08-2021
volontariamente live summer edition
Volontariamente Live Summer Edition

Volontariamente live summer edition Bagno Belvedere

23-08-2021
volontariamente live summer edition
Volontariamente Live Summer Edition

Volontariamente live summer edition Bagno Tamerici Dog

23-08-2021
Passione Classica
Passione Classica

Passione Classica 07-05-2021

07-05-2021
Volontariamente Live
Volontariamente Live

Volontariamente Live 8-04-21

08-04-2021
Volontariamente Live
Volontariamente Live

Volontariamente Live 4 Febbraio

05-02-2021
Polesine Gol
Polesine Gol

Fine Serie D 2020-21/Clodiense PlayOff, OK DeltaPT ma quasi

15-06-2021
Fois Solutions 2.22
FOIS SOLUTIONS 2.22

Foisolutions 2.22 18-06-2021

18-06-2021
volontariamente live summer edition
Volontariamente Live Summer Edition

Volontariamente live summer edition Bagno Primavera

30-08-2021
volontariamente live summer edition
Volontariamente Live Summer Edition

Volontariamente live summer edition Bagno Perla

30-08-2021
volontariamente live summer edition
Volontariamente Live Summer Edition

Volontariamente live summer edition Bagno Scanopalo

24-08-2021
volontariamente live summer edition
Volontariamente Live Summer Edition

Volontariamente live summer edition Bagno Belvedere

23-08-2021
volontariamente live summer edition
Volontariamente Live Summer Edition

Volontariamente live summer edition Bagno Tamerici Dog

23-08-2021